Togliersi il peso

Combattere il blocco emotivo

pubblicato in: Autostima | 0

Blocco emotivo. Esso è la conseguenza diretta delle delusioni: le sofferenze d’amore innescano un meccanismo di autodifesa molto insidioso, e fanno leva sulla paura che inevitabilmente colpisce chi ha vissuto esperienze sentimentali negative o comunque finite male. Questo genera il blocco emotivo.

La paura trae nutrimento dalle aspettative più o meno importanti che ci facciamo quando iniziamo una relazione: il timore che l’altro non provi ciò che proviamo noi, il sospetto di essere presi in giro, l’ansia di apparire diversi da come siamo pur di soddisfare l’aspettativa.

Tutto questo avviene nella nostra testa ancor prima di trovare realizzazione, se la troverà: è incredibile come le paure prendono il sopravvento sulla naturalezza con cui può evolvere una relazione, a qualsiasi età essa inizi. Si tratta di un problema esclusivamente legato all’insicurezza.

Questi processi mentali ci portano a creare uno scudo emotivo, il blocco è questo scudo: ponendoci in chiusura verso l’altro impediamo una potenziale conoscenza, ci trinceriamo dietro la scusa del blocco emotivo per paura di metterci in gioco un’altra volta.

In questo modo si diventa passivi, non si vive ma si subisce il trascorrere del tempo: si impedisce all’altro di entrare in relazione con noi, si crea un alone di diffidenza che porta ad una chiusura totale che si rivela assolutamente inutile.

Si può lavorare su questo, si può trovare il coraggio di uscire dal guscio e di andare ad esplorare il mondo, diamoci questa opportunità.

Il blocco emotivo si può smantellare in qualsiasi momento della nostra vita, non esiste un periodo di pausa, un periodo di riflessione o come lo volete chiamare: esiste solo la volontà di rimettersi in gioco, la volontà di lasciare andare il proprio cuore e poi correre a riprenderlo se necessario.

 

Ti serve un’alleata per iniziare a rimuovere questo blocco: hai voglia di riprovarci con l’amore? Vuoi ritrovare la fiducia perduta? Scrivimi!

Lascia una risposta